Cura dei capelli e recensioni

Tinta permanente? Henné? Differenze? Chiariamo le cose.

Voglio chiarirvi un paio di punti e spiegare in cosa differiscono questi due metodi, e sopratutto farvi capire che non esistono “tinte per capelli naturali” se non l’hennè.

La tinta capelli fa male?

La classica tinta permanente per capelli funziona in modo egregio perché al suo interno troviamo vari ingredienti che reagendo tra loro creano le sfumature colorate che desideriamo. Ma come avviene ciò?

Come funziona la tinta per capelli?

Quando compriamo la confezione, abbiamo due flaconi distinti perché in uno si trova una sorta di crema che al suo interno ha dei “precursori”, gli ingredienti che daranno il colore ( i più usati sono il para- diaminobenzene, il meta-diidrossibenzene e il para-aminofenolo). Sono piccole molecole che riescono a penetrare tranquillamente nel fusto del capello grazie all’ambiente basico che si forma usando prodotti come l’ammoniaca o similari. Come ossidante invece si usa di solito l’acqua ossigenata, che distrugge la melanina presente e consente di decolorare il capello; ci sono varie percentuali che si usano in base a cosa si vuole ottenere( 10\20 % vv se si vuole un colore naturale senza schiariture; 30\40 vv se si vuole schiarire.

Una volta penetrati nel capello questi precursori reagendo con l’acqua ossigenata, creano il colore. Questi sono molto resistenti a luce e agenti pulenti come shampoo e prodotti vari.

Tornando all’inizio, capite bene che una tinta che si dichiara permanente deve per forza avere tutte queste caratteristiche e che quindi non può essere definita naturale?

Che differenza c’è tra tinta e hennè?

Non penetra nel fusto del capello ma ci si aggrappa e lavora sulle stratificazioni. Più volte facciamo l’hennè, più cambiamento di colore avremo.

Deriva dalla pianta Lawsonia Inermis, che dona dei riflessi colorati rossi naturali e si mescola ad altre piante coloranti come per esempio il mallo di noce o la curcuma.

Non indebolisce il fusto, ma anzi ci aiuta a mantenere i capelli più spessi e voluminosi.

Da questo capiamo che questi due metodi lavorano in modo completamente diverso.

Cosa scegliere è una nostra scelta personale. Come sapete se mi seguite, io non vi dirò mai che un metodo è meglio dell’altro o che uno è pericoloso e uno no. Lascio a voi la facoltà di scegliere in base a quello che volete ottenere. L’importante è sempre fare tutto con coscienza e consapevoli.

Sempre.

Un abbraccio, Ilaria.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...